Il Syngonium: una pianta facile da curare per decorare con stile

Il Syngonium è una pianta da interno facile da coltivare, che non dà tanti pensieri. È perfetta per i principianti e i pollici neri che desiderano far crescere le loro giungle urbane senza rischiare di uccidere troppe piante.

Con le foglie dai colori più svariati, di grandi dimensioni, il Syngonium è una pianta davvero ornamentale, che vive bene in un substrato acido e ben drenante, in condizioni di umidità elevate e temperature comprese tra i 15°C e i 30°C, adattandosi perfettamente al clima mite delle nostre case.

Va annaffiato frequentemente quando i centimetri superficiali del substrato sono asciutti e va fertilizzato durante il periodo di crescita.

Le varietà del Syngonium sono davvero tante, caratterizzate da foglie dalle tinte più disparate. Eccone alcune: 

  • Syngonium ‘Confetti’ o Syngonium podophyllum ha le foglie che vanno dal verde chiaro al rosa. 
  • Syngonium Neon ha le foglie di un bel rosa pieno. 
  • Syngonium ‘Robusta’ ha foglie verdi con venature bianche. 
  • Syngonium ‘Holly M’ ha foglie verdi con piccole chiazze verdi ai margini delle foglie. 
  • Syngonium ‘Maria Allusion’ ha foglie verdi compatte tinto di bronzo rossastro e venature delle foglie di colore rosa scuro. 

Ma vediamo nel dettaglio qualche consiglio per prendersi cura di questa pianta d’appartamento così colorata.

Come prenderti cura del Syngonium?

Ogni quanto devo annaffiare il Syngonium? 

Il Syngonium tollera discretamente la siccità, ma preferisce innaffiature regolari. Ti perdonerà comunque se dimentichi di innaffiare un paio di volte, ma per farlo crescere sano e rigoglioso, meglio cadenzare con regolarità le annaffiature. 

Dalla primavera all’estate, la pianta va annaffiata regolarmente ogni qualvolta i centimetri superficiali del substrato si asciugano: circa due volte a settimana. Irriga abbondantemente finché non vedi l’acqua iniziare a sgorgare dai buchi alla base del vaso e torna ad innaffiare solo quando i primi centimetri del terreno saranno asciutti.

Durante i mesi invernali, il Syngonium andrà in riposo vegetativo, il che significa che si potranno ridurre le annaffiature. Mantieni sempre il terreno leggermente umido e non lasciare che si asciughi completamente. Andrà bene innaffiare una volta a settimana circa

Il Syngonium viene dalle regioni del sud e del centro America, tipicamente umide, quindi ha bisogno di una buona dose di umidità per crescere bene e senza problemi.

Il consiglio è di nebulizzare le foglie circa due o tre volte a settimana. Inoltre, puoi mettere nel sottovaso dell’argilla espansa e versarvi un po’ d’acqua per mantenere umido l’ambiente.  

Non posizionare la pianta in un luogo in cui l’aria è molto asciutta, come vicino al riscaldamento o al ventilatore.  

Qual è la temperatura migliore per il Syngonium?

Il Syngonium soffre a temperature inferiori ai 10°C, anche se dentro casa. Le temperature troppo fredde possono danneggiare le foglie se non l’intera pianta. 

Per una crescita ottimale, mantieni la pianta ad una temperatura compresa tra i 15°C e i 29°C.

Ogni quanto concimare il Syngonium? 

Durante la stagione vegetativa, dalla primavera all’estate, puoi fertilizzare ogni mese e sospendere la concimazione durante l’inverno, perché la pianta si riposa e smette di crescere.Usare un concime universale per piante verdi diluito al 50%.

Puoi utilizzare un fertilizzante liquido da applicare durante le innaffiature o quello in granuli a lento rilascio, applicandolo dalla primavera e seguendo le istruzioni sulle quantità consigliate sulla confezione.

Se vuoi sapere quale concime è più adatto alle tue esigenze leggi questo articolo.

Di quanta luce ha bisogno il Syngonium?

Il Syngonium e una pianta molto versatile che si adatta a crescere in condizioni di luce molto diverse. Le piante crescono bene situate in una posizione luminosa, ma tollerano anche condizioni di luce più moderata

Quando il Syngonium è situato in un’area con poca luce, la crescita della pianta potrebbe rallentare. Le piante iniziano a mostrare segni di sofferenza, le foglie perdono colore, sbiadiscono e si separano le une dalle altre, diradandosi.

Se noti che il tuo Syngonium inizia a sviluppare questi sintomi, il consiglio è di spostarlo in una posizione più luminosa. Ma avvicinalo gradualmente alla sua nuova posizione così da evitare che le foglie si brucino.

Qual è il substrato più adatto al Syngonium? 

Il Syngonium cresce bene in un substrato acido ricco di nutrienti organici e ben drenante. L’ideale è un substrato che abbia parti uguali di terriccio universale e perlite.  

Quanto spesso rinvasare il Syngonium?

Quando cresce all’interno dei nostri appartamenti, il Syngonium non cresce troppo rapidamente, quindi basta rinvasarlo una volta all’anno. Se diventa troppo grande per il vaso, puoi potarlo per farne delle talee e lasciare la pianta madre nello stesso vaso con un nuovo substrato o rinvasarla in un vaso leggermente più grande.  

Che tipo di vaso usare per il Syngonium?

Il Syngonium cresce bene in vasi sospesi che permettono agli steli di cadere lateralmente. Ma anche in vasi classici o con un supporto su cui fare arrampicare gli steli. Assicurati soltanto che il vaso abbia i buchi al fondo così che il substrato non rimanga zuppo d’acqua. 

Il Syngonium è una pianta pendente con radici aeree che si formano sui nodi lungo gli steli. Se vuoi farla arrampicare su un supporto, potresti dover guidare lo sviluppo degli steli finché le radici non aderiscono al supporto. A quel punto il Syngonium procederà da solo.

Come propagare il Syngonium? 

Le talee di Syngonium crescono bene e velocemente in un substrato di coltura con un terriccio ricco e ben drenante. Taglia un paio di rami e interrane 2-3 centimetri, innaffia il terreno mantenendolo umido ma non inzuppato, e posiziona le talee in un punto non troppo luminoso.

Ora che sai tutto su come prenderti cura di questa pianta, proviamo ad elencare i sintomi dei più comuni problemi del Syngonium.

Quali sono i problemi più comuni del Syngonium e come riconoscerne i sintomi?

Perché il Syngonium ha gli steli mosci?

Il problema più comune è la mancanza d’acqua e un substrato troppo asciutto. In questo caso il tuo Syngonium inizierà a diventare ricadente e le foglie saranno spente. Controlla il substrato con un dito e, se i centimetri superficiali sono asciutti, la pianta ha sicuramente bisogno d’acqua.

Assicurati di rispettare il tuo calendario di annaffiature e di innaffiare solo quando i centimetri superficiali sono asciutti. 

Perché le foglie del Syngonium diventano gialle?

Se le foglie del tuo Syngonium diventano gialle, anche in questo caso la causa più probabile è la mancanza di acqua. Ma, anche troppa acqua e un terreno fradicio possono causare l’ingiallimento delle foglie.

Se le irrigazioni non sono il problema, la pianta potrebbe star soffrendo per una mancanza di azoto, specialmente quando sono le foglie più grandi ad ingiallirsi.

In questo caso il consiglio è di fertilizzare con un fertilizzante per piante verdi diluito al 50%

È facile capire se c’è un problema di poca o troppa acqua: basta controllare il substrato. Se il substrato è asciutto, la pianta sta soffrendo la siccità. Viceversa, se il substrato sembra zuppo, la pianta sta soffrendo perché non riesce a respirare. 

Se il suolo è troppo asciutto, ricomincia con le annaffiature in modo regolare. Se il suolo è troppo umido, fallo asciugare prima di ricominciare con le annaffiature.  

Perché le foglie del Syngonium diventano marroni?

La prima ragione delle foglie marrone del Syngonium è l’aria troppo asciutta. Sposta la pianta in una posizione diversa, soprattutto se finora è stata vicino ad una fonte di calore o a correnti d’aria. E aumenta l’umidità nebulizzando la chioma del Syngonium.  

Nebulizzare il Syngonium regolarmente, un giorno si e un giorno no, dovrebbe risolvere il problema, permettendo alla pianta di sviluppare nuove foglie, anche se questo non permetterà di recuperare le foglie danneggiate.

Taglia le foglie più colpite, sia per ragioni puramente estetiche ma anche per migliorare la crescita della pianta.  

Perché i margini delle foglie del Syngonium ingialliscono?

Se noti che i margini del tuo Syngonium diventano gialli o marroni e sembrano seccare, la causa può essere la mancanza d’acqua e un ambiente troppo poco umido.

Annaffia regolarmente ogni qualvolta il substrato risulta asciutto al tatto e aumenta l’umidità nebulizzando l’intera pianta più volte a settimana. 

Perché il mio Syngonium non cresce? 

Se siamo in autunno o in inverno, niente paura, il tuo Syngonium è semplicemente in riposo vegetativo

Ma se la crescita è stentata durante l’estate, assicurati di stargli dando le giuste cure. Un substrato senza nutrienti, la mancanza di fertilizzante e troppa poca luce ridurranno sicuramente la crescita della pianta.  

Per recuperare la situazione, rinvasa la pianta con un substrato fresco e ricco di nutrienti, fertilizza mensilmente dalla primavera all’estate e spostala in una posizione più luminosa.  

La base degli steli del Syngonium sta diventando nera e sta marcendo

Se noti che il colletto degli steli e le foglie della pianta diventano nere e marciscono, probabilmente la pianta ha un problema di marciume radicale. Le cause del marciume radicale sono molteplici, ma nella maggior parte dei casi la concausa determinante è un substrato troppo bagnato e annaffiature troppo frequenti.

Interrompere le annaffiature a questo punto non salverà la pianta dalla morte, perché le radici sono troppo danneggiate. Ma se il tuo Syngonium ha steli abbastanza lunghi e ancora sani puoi potarli, farne delle talee e metterli in un nuovo substrato.

Ricorda di non usare lo stesso terriccio e di disinfettare con della candeggina il vaso prima di riusarlo. 

Il miglior modo di prevenire il marciume radicale è utilizzare un substrato ben drenante e irrigare solo quando i centimetri superficiali sono asciutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *