Come scegliere il concime per le tue piante?

Concimare significa apportare nutrimento alle piante tramite l’uso di sostanze naturali o sintetiche chiamate fertilizzanti.

I fertilizzanti contengono degli elementi minerali indispensabili alla crescita delle piante, come azoto, fosforo, potassio e calcio e in misura minore, ferro, magnesio, zinco.

Le piante coltivate in vaso hanno un maggior bisogno di elementi nutritivi rispetto alle piante coltivate in giardino, perché le radici si devono accontentare di una piccola porzione di terra, con risorse limitate e destinate ad esaurirsi nel tempo. Concimare le piante in vaso non è difficile, è sufficiente scegliere la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

Quale concime scegliere dunque per le proprie piante?

Esistono due tipi di concime: organici, cioè di origine naturale e concimi minerali, di origine chimica.

I fertilizzanti organici e autorizzati in agricoltura biologica come lo stallatico sono adatti per la concimazione delle piante da orto, da frutto e le aromatiche.
I fertilizzanti minerali sono concepiti per la concimazione delle piante ornamentali e spesso hanno composizioni specifiche in base alle famiglie di piante a cui sono destinati ad es. concimi per rose, per orchidee, per bonsai, per agrumi, per acidofile, per piante grasse e succulente.

In quale forma somministrare il concime?

In generale i concimi in commercio si presentano in 3 tipi di concimi: liquidi, in polvere solubile e granulari a lenta cessione.

I concimi liquidi e in polvere solubile si sciolgono nell’acqua di irrigazione e vanno somministrati in base alle indicazioni riportate sulla confezione e alla loro
concentrazione in media ogni 10 giorni. Alcuni concimi di ultima generazione
presentano due possibilità di somministrazione a livello radicale o fogliare per
nebulizzazione. Tali concimi sono ideali per le piante coltivate in vaso.

I concimi granulari a lenta cessione si spargono nel terreno sciogliendosi
progressivamente con le annaffiature e rilasciando le sostanze nutritive. Tali
concimi essendo molto concentrati hanno un effetto fino a 3 mesi dalla
somministrazione. Questa formulazione in granuli è più adatta alle piante da
giardino.

Vuoi saperne di più?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *